IN VIAGGIO CON L’ARCHITETTO IRENEO ALEANDRI

A chi capitasse di visitare il territorio che dalla provincia di Perugia e da Spoleto valica i monti Sibillini verso Macerata e che poi scende, tra un degradare di dolcissime colline, verso il Fermano fino alle Marche del sud e ad Ascoli Piceno, viene offerta l’intrigante occasione di farsi guidare dalla sequenza dei monumenti di Ireneo Aleandri, architetto nato a San Severino Marche nel 1795.

Segnalati lungo tutto il percorso da appositi cartelli indicatori, sono raccolti in una guida tutti quelli ancora visibili, descritti in maniera puntuale ed illustrati utilizzando anche disegni e tavole dei progetti originali.

Ciò che si propone è un itinerario costellato di teatri, chiese, ville, strade e ponti che Aleandri progettò tra il 1819 ed il 1873. Un percorso originale lungo il quale poter ammirare altri beni culturali: da importanti reperti archeologici piceni e romani, a preziosi centri storici in cui sono ancora evidenti i segni del medio evo, fino a ricche collezioni di arte contemporanea.

Un viaggio ricco di paesaggi struggenti che si rincorrono dalla verde Umbria, attraverso i monti Sibillini, fino all’Adriatico e che potrà essere allietato da eventi culturali di livello internazionale come Umbria Jazz, il Festival dei Due Mondi di Spoleto e la Stagione Lirica dello Sferisterio di Macerata che, tra l’altro, è forse il più significativo dei monumenti progettati da Aleandri.

Un vero e proprio tour culturale e turistico durante il quale poter gustare vini ed oli di primissima qualità sposati a una cucina genuina e di grande tradizione.

Renato Pasqualetti, Assessore ai Beni Culturali della Provincia di Macerata